Il suicidio dopo Vite al Limite: il tragico finale del protagonista

Purtroppo il protagonista di Vite al Limite non ce l’ha fatta. Il tragico finale nessuno se lo sarebbe mai aspettato.

Vite al limite è uno dei programmi più amati in onda su Real Time. Il format trasmesso da oltre un decennio continua a riscuotere un incredibile successo tra i telespettatori. La trasmissione racconta del difficile percorso che i pazienti del Dottor Nowzaradan debbono affrontare per raggiungere il peso necessario per sottoporsi poi all’intervento di bypass gastrico.

Le persone che chiedono l’ausilio del professionista, la cui clinica si trova in Texas versano in condizioni di salute e psicofisiche talvolta precarie, molti di essi non riescono a camminare e a svolgere anche le più ordinarie attività quotidiane a causa del peso in eccesso. Il dottore e la sua equipe debbono svolgere dunque un lavoro molto intenso, di natura psicologica prima ancora che fisica.

Il docu-reality fa riflettere sulla condizione dei soggetti affetti da obesità, poiché sviscerando poi vissuti dei partecipanti, i telespettatori si accorgono che hanno alle loro spalle abusi, violenze fisiche verbali, situazioni economiche precarie e qualcuno disturbi mentali. Coloro i quali si rivolgono al dottor Nowzaradan, hanno subito nel loro passato dei traumi che non hanno completamente superato ed è per questo che hanno cercato rifugio del cibo.

Ad un certo punto però, si accorgono che la situazione è grave, che lo stato di salute è inevitabilmente compromesso, chi ha figli partecipa allo show per loro, per assicurargli un futuro migliore.

Vite al Limite, i fan non possono crederci

I telespettatori sono molto affezionati ai protagonisti e continuano a seguirli sui rispettivi profili social per tenersi aggiornati circa la loro quotidianità. Purtroppo è giunta qualche tempo fa una notizia davvero drammatica, uno dei protagonisti è infatti morto poiché si è suicidato.

LB Bonner è stato uno dei protagonisti del programma e nel 2018 ha deciso di togliersi la vita a soli 30 anni. L’uomo combatteva da tempo contro una forte depressione e si era scagliato anche contro la produzione di Vite al Limite.

Vite al Limite post Instagram
Vite al Limite, LB Bonner si è suicidato- Fonte Instagram- Fashionsoaptv.it

I produttori del reality sono stati infatti accusati di grave negligenza dai parenti di Bonner poiché a loro detta, avrebbero promesso cose a LB per poi non mantenerle. I familiari dell’uomo non sono i primi ad aver lanciato delle pesanti accuse alla produzione, ma sembrerebbe che si siano rivelate sempre non fondate.

Per questo è importante non considerarle come vere a prescindere. Nonostante infatti le pesanti accuse, nessuno ha mai dimostrato che la partecipazione al programma abbia causato danni ai partecipanti.

Impostazioni privacy