Cartabianca, dopo poche puntate la prima lite tra Corona e Berlinguer: “Qui siamo a Mediaset e…”

Mauro Corona innesca una prima lite rivolgendosi alla Mediaset e mandando un appunto anche a Pietro Silvio Berlusconi.

Alla seconda puntata di Cartabianca si è accesa già una lite, che vede protagonista Mauro Corona e Bianca Berlinguer. Il programma è di genere talk show e si concentra su temi di attualità e politica. La versione in prima serata si divide in tre parti, che permettono allo spettatore di vivere dibattiti attraverso diverse prospettive.

Prima lite a Cartabianca
Scoppia la prima lite fra Berlinguer e Corona – Credits: Instagram @maurocorona e @bianca.berlinguer – fashionsoaptv.it

Si può assistere al faccia a faccia fra due personalità politiche, al duello fra due personalità distinte ed infine un’intervista a personaggi del mondo dello spettacolo. A causare la polemica, durante la seconda puntata del programma, è stato il “minuto d’oro”, al quale non si può assolutamente transigere.

Corona e Berlinguer le prime liti a Cartabianca

A causare la lite tra Mauro e Bianca è stata la pubblicità, che per la Mediaset è inderogabile. Mentre il famoso scrittore cercava di terminare il suo discorso, con i suoi ultimi saluti, è accaduto qualcosa. Infatti la giornalista lo ha avvisato dicendogli: “Faccia presto, perché abbiamo il minuto d’oro”.

Sentendo queste parole Corona comincia ad incespicare e perde più tempo del previsto, così dice: “Bianchina non mi metta più fretta, perché altrimenti va male”. Tutto questo accade sotto gli occhi di Paolo Del Debbio, al quale viene chiesto di spiegare all’autore che non si può transigere con la Mediaset.

Una volta tornati dalla pubblicità Mauro completa il suo messaggio, per poi lasciare un appunto a Pietro Silvio Berlusconi. Lo scrittore ha spiegato che Rete 4 non ha copertura nei paesi con meno di 400 persone, a differenza di Rai 3. Quindi conclude dicendo che è importante fare una patta e aiutare chi non può.

Prima lite a Cartabianca
Scoppia la prima lite fra Berlinguer e Corona – Credits: Instagram @maurocorona – fashionsoaptv.it

Oltre a questo Mauro Corona ha mandato anche un messaggio diretto al governatore della Campania, ovvero Vincenzo De Luca. Si è presentato al programma con una tenuta da capraio afghano, per fare riferimento alle parole del presidente.

È entrato in scena chiamandosi troglodita afghano, allo stesso tempo si è riferito a De Luca come profeta campano. Ha voluto mandare una frecciatina aggiungendo che si porge sempre l’altra guancia, ma lui ne ha solo due. Una presentazione schietta, senza peli sulla lingua che a volte lo fa apparire seccante per le persone a cui si rivolge.

La carriera di Mauro Corona

Corona è riconosciuto come scrittore e scalatore, ma oltre a questo ha anche altre passioni. Infatti ama scolpire e negli anni ottanta venne assunto come scalpellino riquadratore. Organizzò la sua prima mostra nel 1975, dopo un attento studio della materia. Oltre all’arrampicata Corona è appassionato di bob, con cui faceva gare tra amici. Ha fatto anche parte dell’equipaggio che vinse il bronzo nei campionati italiani di bob nel 1972.

Impostazioni privacy